Rubrica:”Tax & Law”. DEDUZIONE DEGLI INTERESSI PASSIVI SUI MUTUI PER L’ACQUISTO DELL’ABITAZIONE PRINCIPALE.

Ecco un’interessante sentenza della Suprema Corte di Cassazione in materia. Cassazione civile, sez. trib., 03/11/2016, n. 22191 In tema d’IRPEF, ai fini della detrazione prevista dall’art. 13 bis (attuale 15), comma 1, lett. b, del d.P.R. n. 917 del 1986, non è necessario acquistare il diritto di proprietà dell’unità immobiliare da destinare ad abitazione principale, […]

Rubrica:”News & Law”. IL PRIVILEGIO GENERALE SUI MOBILI SUSSISTE ANCHE NEL CASO DI PROFESSIONISTA INSERITO IN ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE.

Cassazione civile, sez. VI, 16/11/2016, n. 23309 Il privilegio generale sui beni mobili del debitore, previsto dall’art. 2751 -bis cod. civ. per le retribuzioni dei professionisti, trova applicazione anche nel caso in cui il creditore sia inserito in un’associazione professionale, costituita con altri professionisti per dividere le spese e gestire congiuntamente i proventi della propria […]

Rubrica:”Tax & Law”. LA NOTIFICA DELLA CARTELLA DI PAGAMENTO AL PORTIERE DELLO STABILE DEVE RISPETTARE LA PROCEDURA PREVISTA DALL’ART. 139 C.P.C, ALTRIMENTI LA NOTIFICA E’ NULLA E LA PRETESA TRIBUTARIA INAMMISSIBILE.

Interessante sentenza della Commissione Tributaria Regionale di Milano (7877/12/2016) che ha annullato un’intimazione di pagamento sul rilievo che la cartella di pagamento da cui traeva fondamento non fosse stata notificata ritualmente. Nel caso di specie la notifica era stata effettuata via posta al portiere. La Commissione Tributaria Regionale – accogliendo il ricorso del contribuente – […]

Rubrica:”Tax & Law”. LA NOTIFICA DI UN ATTO TRIBUTARIO IN UN PAESE EXTRA UE VA ESEGUITA TRAMITE LA RAPPRESENTANZA DIPLOMATICA CONSOLARE.

Interessante sentenza della Commissione Tributaria Regionale di Milano (4803/12/2016) che, annullando sentenza della Commissione Provinciale, ha sancito il principio secondo cui la notifica di un atto (nel caso di specie un’intimazione di pagamento) ad un soggetto extra ue, va eseguita tramite rappresentanza diplomatica, non già via posta.

Rubrica:”Corporation & Law”. AZIONE EX ART. 2395 C.C. PROMOSSA DAL SINGOLO SOCIO PER OTTENERE IL RISARCIMENTO DEL DANNO.

Tribunale Piacenza, 25/05/2015, n. 414 Sussiste una assoluta identità tra la disposizione di cui all’art. 2476, comma 6, c.c. e quella di cui all’art. 2395 c.c. nella parte in cui si fa salvo il diritto del singolo socio di agire direttamente contro l’amministratore della società che abbia causato a lui un danno immediato e diretto: […]

Rubrica:”Corporation & Law”. RESPONSABILITA’ DELL’AMMINISTRATORE NELLE SRL PER “IMPEDITO CONTROLLO” EX ART. 2625 COMMA 1 C.C.

Cassazione penale, sez. VI, 27/09/2016, n. 47307 Risponde del reato di impedito controllo, ex art. 2625, comma 1, c.c., l’amministratore che intralcia le funzioni di controllo attribuite in via generale al socio, ex art. 2476, comma 2, c.c., ponendo in essere condotte attive volte all’alterazione fraudolenta dei libri sociali.

Rubrica:”Money & Law”. NULLITA’ DEL CONTRATTO DI INVESTIMENTO PER MANCATO RISPETTO DEL DIRITTO DI RECESSO.

Tribunale Torino, sez. I, 18/10/2016, Il diritto di recesso accordato all’investitore dal sesto comma dell’art. 30 d.lg. n. 58 del 1998 e la previsione di nullità dei contratti in cui quel diritto non sia contemplato, contenuta nel successivo settimo comma, trovano applicazione non soltanto nel caso in cui la vendita fuori sede di strumenti finanziari […]

Rubrica:”Journalism & Law”. DIRITTO DI CRITICA E DIFFAMAZIONE

Tribunale Grosseto, 13/10/2016, n. 791 In tema di azione di risarcimento dei danni da diffamazione a mezzo della stampa, qualora la narrazione di determinati fatti sia esposta insieme alle opinioni dell’autore dello scritto, in modo da costituire nel contempo esercizio di critica, stabilire se lo scritto rispetti il requisito della continenza verbale è valutazione che […]

Rubrica:”Banking & Law”. ENTRO QUANTI ANNI SI PUO’ RICHIEDERE LA RESTITUZIONE DELL’INDEBITO ALLA BANCA?

Tribunale Arezzo, 07/07/2016, n. 826 L’azione di ripetizione di indebito, proposta dal cliente di una banca il quale lamenti la nullità della clausola di capitalizzazione trimestrale degli interessi anatocistici, maturati con riguardo ad un contratto di apertura di credito bancario regolato in conto corrente, è soggetta all’ordinaria prescrizione decennale, la quale decorre, nell’ipotesi in cui […]