Rubrica:”Tax & Law”. ACCERTAMENTI ALLE SOCIETA’ DI PERSONE. ATTENZIONE ESPLICANO EFFICACIA ANCHE NEI CONFRONTI DEI SOCI.

Suprema Corte di Cassazione. 16173/2016 Secondo la Cassazione nelle società di persone la responsabilità del socio si confonde con quella della società. Per tale motivo – una volta notificato un avviso di accertamento o una cartella alla società – basterebbe notificare al socio solo l’avviso di mora secondo il modello approvato dalla Agenzia delle Entrate […]

LEGITTIMO IL CANONE CRESCENTE IN MATERIA DI LOCAZIONE COMMERCIALE.

LEGITTIMO IL CANONE CRESCENTE IN MATERIA DI LOCAZIONE COMMERCIALE. La Corte di Cassazione con la sentenza 22909 del 10 novembre 2016 ha confermato il principio generale della libera determinazione convenzionale del canone locativo per gli immobili destinati a uso non abitativo. Tale pattuizione di determinazione del canone in misura differenziata e crescente per frazioni successive […]

Rubrica: “Tax & Law” – NON E’ GIUSTA LA COMPENSAZIONE DELLE SPESE IN CASO DI SOCCOMBENZA DI EQUITALIA.

Cassazione civile, sez. VI, 16/09/2016, n. 18175 La statuizione di compensazione delle spese tra opponente e Equitalia non è giustificata dalla natura del vizi che ha condotto all’accoglimento dell’opposizione alla cartella di pagamento, a fronte del litisconsorzio necessario tra ente impositore e agente della riscossione.

Rubrica:”Banking & Law”. NULLITA’ FIDEIUSSIONE OMNIBUS. VALIDITA’ SOLO PER DEBITI PREGRESSI.

Cassazione civile, sez. III, 05/05/2016, n. 8944 La fideiussione “omnibus” senza limitazione di importo, stipulata anteriormente alla data di entrata in vigore dell’art. 10 della l. n. 154 del 1992 – il quale, sostituendo il testo originario dell’art. 1938 c.c., ha subordinato la validità della fideiussione per obbligazioni future all’indicazione dell’importo massimo garantito – conserva […]

Rubrica: “RESPONSABILITA’ OMISSIVA – QUANDO E’ CONFIGURABILE?”

Un’ultima interessante sentenza della Suprema Corte di Cassazione, che restringe il campo delle responsabilità al soggetto “gestore”, titolare per legge della posizione di garanzia. Corte di Cassazione, sez. IV Penale, sentenza n. 48793/16; depositata il 17 novembre Proprio riguardo la c.d. clausola di equivalenza, invero, si è pronunciato il Supremo Collegio, al massimo livello, per […]

Rubrica:”Claim & Law”. CONSIGLIO DI STATO CONTRO CASSAZIONE. QUANDO E’ ANNULLABILE PER DIFETTO DI GIURISDIZIONE UNA DECISIONE DEL CONSIGLIO DI STATO?

Ecco un’interessante ultima sentenza della Suprema Corte di Cassazione a sezione unite. Corte di Cassazione, sez. Unite Civili, sentenza n. 23395/16; depositata il 17 novembre. Le decisioni del Giudice Amministrativo sono viziate per eccesso di potere giurisdizionale e, quindi, sindacabili per motivi inerenti alla giurisdizione solo qualora detto giudice, eccedendo i limiti del riscontro di […]

Rubrica: “Processo & Prescrizione del diritto” – NEL CASO DI MANCATA OPPOSIZIONE E CONSEGUENTE IRREVOCABILITA’ DI UNA PRETESA CONTRIBUTIVA/TRIBUTARIA, LA PRESCRIZIONE DELLA PRETESA RIMANE QUELLA ABBREVIATA QUINQUENNALE.

Con la sentenza n. 23397/16, depositata il 17 novembre, il Supremo Consesso ha formulato i seguenti principi di diritto: 1) «la scadenza del termine – pacificamente perentorio – per proporre opposizione a cartella di pagamento di cui all’art. 24, comma 5, d.lgs. 26 febbraio 1999, n. 46, pur determinando la decadenza dalla possibilità di proporre […]

Rubrica: “Supreme Court & Law” – ANCORA UNA PRONUNCIA DELLA SUPREMA CORTE SULLA INAMMISSIBILITA’ DEL RICORSO.

Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza 12 luglio – 17 novembre 2016, n. 23412 E’ inammissibile, per violazione del criterio di autosufficienza, il ricorso per cassazione con il quale si lamenti la mancata pronuncia del Giudice di appello su uno, o più, motivi di gravame se essi non siano compiutamente riportati nella loro integralità […]

Rubrica:”Contract & Law”. CONCLUSIONE CONTRATTO A DISTANZA.

Cassazione civile, sez. lav., 21/06/2016, n. 12822 La presunzione di conoscenza di un atto, del quale sia contestato il suo pervenimento a destinazione, non è integrata dalla sola prova della spedizione della raccomandata, essendo necessaria, attraverso l’avviso di ricevimento o l’attestazione di compiuta giacenza, la dimostrazione del perfezionamento del procedimento notificatorio.

Rubrica: “Banking & Law” – FIDEIUSSIONE E RESPONSABILITA’ DELLA BANCA PER EROGAZIONE IN PRESENZA DI PEGGIORAMENTO CONDIZIONI DEBITORE PRINCIPALE.

Cassazione civile, sez. I, 09/08/2016, n. 16827 In tema di fideiussione per obbligazioni future, la persistente erogazione di finanziamenti da parte della banca creditrice a favore di una società, debitore principale, senza chiedere al garante (nella specie, né socio, né amministratore della società) la necessaria autorizzazione pur in presenza di un peggioramento delle condizioni economiche […]