NULLITA’ DELLA SENTENZA PER VIOLAZIONE DEL PRINCIPIO DELLA RIFERIBILITA’ AL GIUDICE

  La mera trascrizione testuale della memoria della controparte, senza aggiunta di elementi valutativi e logici, da parte del Giudice, non assolve all’onere motivazionale imposto dalle norme sopra richiamate e si risolve nella mancanza assoluta dei motivi, sotto l’aspetto materiale e grafico, e nella motivazione meramente apparente, per difetto di indicazione delle ragioni di condivisione

2021-11-14T11:46:39+00:00Novembre 14th, 2021|Categorie: Cassazione civile|Tag: |

Cassazione civile , sez. I , 13/10/2021 , n. 27894 – CONSEGUENZE DELLA CANCELLAZIONE DELLA SOCIETA’ DAL REGISTRO DELLE IMPRESE

La cancellazione della società dal registro delle imprese non si traduce in una presunzione, neppure iuris tantum, di rinuncia della società ai crediti litigiosi. La successione dei soci nella titolarità dei crediti litigiosi non si verifica solo se la rinuncia agli stessi, riscontrabile al momento della cancellazione della società, sia espressa anche attraverso comportamenti concludenti univocamente incompatibili con la volontà di avvalersi di

2021-11-01T18:34:06+00:00Novembre 1st, 2021|Categorie: Cassazione civile|Tag: |

IL PACTO DE NON PETENDO ESCLUDE IL FALLIMENTO

L'accordo con il quale i creditori si impegnano, per un determinato periodo di tempo, a non richiedere l'adempimento, può escludere l'insolvenza del debitore non solo quando vi abbiano prestato adesione tutti i creditori ma anche quando esso risulti comunque idoneo a rimuovere l'incapacità di adempiere, tenuto conto delle posizioni debitorie rimaste estranee al patto.

2021-11-01T16:10:23+00:00Novembre 1st, 2021|Categorie: News|Tag: |

Corte appello , Torino , sez. II , 08/04/2021 , n. 393

IL CONCETTO DI ABUSO DI DIPENDENZA ECONOMICA, che, pur collocato nell'ambito della legge sulla subfornitura, è pacificamente considerata applicabile a tutti i rapporti contrattuali tra imprese. Si tratta di una fattispecie importante in grado di riequilibrare i rapporti contrattuali ed evitare abusi. Nell'ambito dei principi di ordine pubblico economico va incluso il divieto di abuso

2021-11-01T16:02:35+00:00Novembre 1st, 2021|Categorie: Contrattualistica|Tag: |

T.A.R. Napoli, (Campania) sez. V, 29/07/2020, n.3413 ATTO AMMINISTRATIVO – Discrezionalità Tecnica

Nelle gare pubbliche, ai sensi dell'art. 95, comma 8, d.lg. n. 50/2016, in presenza di macro-criteri sufficientemente specifici, non sussiste a carico della Stazione appaltante un obbligo ex se di individuazione di sub-criteri di valutazione. In tali casi, il punteggio numerico espresso sull'offerta tecnica integra una sufficiente motivazione allorquando i criteri predeterminati risultino sufficientemente chiari, analitici ed

2021-11-01T15:32:48+00:00Novembre 1st, 2021|Categorie: T.A.R|Tag: |

T.A.R. Napoli, (Campania) sez. I, 19/10/2020, n.4607 Un obbligo di motivazione specifica sussiste in capo alla Stazione Appaltante solo ove la stessa esprima un giudizio di incongruità dell’offerta.

In materia di procedura di gara, è noto che nella verifica dell'anomalia dell'offerta il giudizio della Stazione Appaltante costituisce esplicazione paradigmatica di discrezionalità tecnica, sindacabile solo in caso di illogicità manifesta o di erroneità fattuale; l'obbligo di motivare in modo completo e approfondito sussiste solo nel caso in cui la Stazione Appaltante esprima un giudizio negativo

2021-11-01T15:30:43+00:00Novembre 1st, 2021|Categorie: T.A.R|Tag: |

Consiglio di Stato sez. III, 19/08/2021, n.5947 Presupposti per la configurabilità dell’interesse a ricorrere

Il sindacato sulle controversie relative alla mancata ammissione al finanziamento si risolve essenzialmente nello scrutinio del corretto esercizio della discrezionalità tecnica riservata all'Istituto in sede di valutazione delle singole voci del progetto in base ai criteri attinenti alla finalità e all'efficacia dell'intervento proposto, con la conseguenza che gli apprezzamenti all'uopo svolti dall'Autorità procedente possono essere sindacati solo

2021-11-01T15:26:31+00:00Novembre 1st, 2021|Categorie: Consiglio di Stato|Tag: |

IN MATERIA DI GIUSTIZIA TRIBUTARIA IL MEF STUDIA SPECIFICA MODIFICA FUNZIONALE ALLA DECLARATORIA DI INAMMISSIBILITA' DEI RICORSI AVVERSO GLI ESTRATTI DI RUOLO. Nell'ambito della riforma della fase di merito della giustizia tributaria ed al fine di "stralciare" una mole parte importante di ricorsi, si studia una norma funzionale a consentire la statuizione di inammissibilità dei

2021-11-01T15:23:35+00:00Novembre 1st, 2021|Categorie: News|Tag: |

CONSIGLIO DI STATO SEZ. II , 08/10/2020 , n. 5970 – La repressione degli illeciti urbanistico edilizi costituisce attività strettamente vincolata e non soggetta a termini di decadenza o di prescrizione

La repressione degli illeciti urbanistico edilizi costituisce attività strettamente vincolata e non soggetta a termini di decadenza o di prescrizione, potendo la misura demolitoria intervenire in ogni tempo, anche a notevole distanza dall'epoca della commissione dell'abuso, in ragione del carattere permanente rinvenibile nell'illecito edilizio e nell'interesse pubblico al ripristino dell'ordine violato, il quale è prevalente sull'aspirazione del privato

2021-11-01T15:11:50+00:00Novembre 1st, 2021|Categorie: Consiglio di Stato|Tag: |

NOVITA’ IN MATERIA DI REVENGE PORN

NOVITA' IN MATERIA DI "REVERGE PORN" DL 139 IN VIA DI CONVERSIONE. Contro la pubblicazione sul web di foto o video a sfondo sessuale all'insaputa dell'interessato, oltre alle tipiche azioni in via amministrativa e penale (tra cui la possibilità di sporgere denuncia querela in un termine raddoppiato, ovvero entro 180 giorni), il Garante della Privacy

2021-11-01T15:06:46+00:00Novembre 1st, 2021|Categorie: News|Tag: |
Torna in cima