About Mario Cigliano

This author has not yet filled in any details.
So far Mario Cigliano has created 182 blog entries.

ONERE DELLA PROVA INCOMBENTE ALL’AMMINISTRAZIONE FINANZIARIA ALLA LUCE DEI PRINCIPI DEL CONTRADDITTORIO E DEL GIUSTO PROCESSO (ART. 111 COST E 47 CARTA DIRITTI FONDAMENTALI). LA NUOVA FORMULAZIONE DELL’ART. 7 COMMA 5 BIS DEL PROCESSO TRIBUTARIO, COME PRINCIPIO RICOGNITIVO DI GARANZIE COSTITUZIONALI ED UNIONALI GIA’ ESISTENTI.

La legge 130/2022 ha modificato l'art. 7 comma 5 bis del Dlgs 546/1992 in materia di processo tributario, stabilendo testualmente:" L'amministrazione prova in giudizio le violazioni contestate con l'atto impugnato". In tale contesto l'Amministrazione finanziaria non può "adagiarsi" su interpretazioni "acritiche/cartolari" non supportate da specifici elementi di prova, limitandosi a rideterminare il reddito di società

INTERESSANTE SENTENZA DELLA SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE IN MATERIA DI CONFISCA, ADOTTATA ALLA LUCE DEL GENERALE PRINCIPIO DEL CONTRADDITTORIO. CASSAZIONE PENALE SEZ. III, 21/10/2022, N.39832 LA CONFISCA PER LOTTIZZAZIONE ABUSIVA DISPOSTA DAL GIUDICE MALGRADO A PRESCRIZIONE MATURATA IN PRIMO GRADO VA ANNULLATA.

Deve essere annullata la confisca per lottizzazione abusiva, disposta dal giudice malgrado la prescrizione maturata in primo grado e il conseguente proscioglimento dell'imputato. Risulta infatti esclusa la possibilità di proseguire il giudizio per verificare la consistenza degli elementi che giustificherebbero l'applicazione della misura. E' stato accolto il ricorso contro la sentenza, con la quale la

Corte giustizia UE sez. V, 27/10/2022, n.197 L’applicazione di un’etichetta di ricarica non viola i diritti sul marchio del produttore della bomboletta originaria

L'articolo 15, paragrafo 2, del regolamento 2017/1001/UE, sul marchio dell'Unione europea e l'articolo 15, paragrafo 2, della direttiva 2015/2436/UE, sul ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri in materia di marchi d'impresa, devono essere interpretati nel senso che il titolare di un marchio che ha commercializzato, in uno Stato membro, prodotti contrassegnati con tale marchio e

2022-11-29T22:19:02+00:00November 29th, 2022|Categories: Marchi|Tags: , , , , , |

Corte giustizia UE sez. VI, 05/05/2022, n.218 Si applica l’IVA ridotta alla riparazione e ristrutturazione di ascensori in abitazioni private.

L'allegato IV, punto 2, della direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28 novembre 2006, relativa al sistema comune d'imposta sul valore aggiunto deve essere interpretato nel senso che rientrano nella nozione di « ristrutturazione e [di] riparazione di abitazioni private », ai sensi di tale disposizione, i servizi di riparazione e di ristrutturazione di ascensori di immobili ad uso

2022-11-29T22:11:40+00:00November 29th, 2022|Categories: Tributario|Tags: , , |

L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE E’ RESPONSABILE DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE CHE, AI SENSI DEL CODICE DEGLI APPALTI, COSTITUISCONO OPERE PUBBLICHE. T.A.R. Roma, (Lazio) sez. II, 10/03/2022, n.2786

L'Amministrazione comunale è tenuta a porre in essere l'attività di pianificazione urbanistica e programmazione delle opere pubbliche necessarie ai fini dell'adeguamento e della messa in sicurezza delle condotte idriche a raccolta delle acque meteoriche nonché a provvedere nell'immediato ad assicurare la manutenzione delle condutture fognarie di raccolta e deflusso delle acque reflue e a risarcire

2022-11-29T22:07:14+00:00November 29th, 2022|Categories: Appalti|Tags: , , , |

MASSIMA ATTENZIONE NELLA PREDISPOSIZIONE DELLE TRANSAZIONI. IL TRIBUNALE DI ROMA HA RITENUTO NULLA UNA TRANSAZIONE AVENTE AD OGGETTO “PATTI PARASOCIALI”.

Di seguito i principi enucleati a fondamento della declaratoria di nullità: - Come è noto, la transazione è il contratto con il quale le parti, facendosi reciproche concessioni, pongono fine a una lite già incominciata o prevengono una lite che può sorgere tra loro. Con le reciproche concessioni si possono creare, modificare o estinguere anche

INTERESSANTE SENTENZA DELLE SEZIONI UNITE SULLA DIFFERENZA TRA “TASSA”E “CANONE E/O CONTRIBUTO NON TRIBUTARIO”. Cassazione civile sez. un., 31/10/2022, n.32121

Le Sezioni Unite della Cassazione statuiscono che, in materia di contributi integrativi per la concessione del diritto d'uso temporaneo di frequenze correlate ad autorizzazioni ministeriali, la giurisdizione spetta al giudice ordinario e non alla Commissione Tributaria Regionale. Parte istante sosteneva l'erroneità della precedente declinatoria della giurisdizione tributaria, qualificandosi i contributi de quo come prestazioni impositive. In base

COSA E’ L’ESTRATTO DI RUOLO E QUANDO E’ IMPUGNABILE ANCHE ALLA LUCE DELLE ULTIME NOVITA’ IN MATERIA? Ecco cosa dice la Suprema Corte di Cassazione: Cassazione civile sez. trib., 25/10/2022, (ud. 06/10/2022, dep. 25/10/2022), n.31561.

1) Sul punto è intervenuto il legislatore, il quale, con il D.L. n. 146 del 2021, art. 3 bis, inserito in sede di conversione dalla L. n. 215 del 2021, ha novellato il D.P.R. n. 602 del 1973, art. 12, intitolato alla "Formazione e contenuto dei ruoli", in cui ha inserito il comma 4 bis.

IMPORTANTE SENTENZA DELLA CASSAZIONE DEL 25.10.2022 in materia di processo tributario. (Ud. 06/10/2022, dep. 25/10/2022), n.31561.

Ecco alcuni punti salienti: 1) - Le regole sull'impugnazione tardiva, sia ai sensi dell'art. 334 c.p.c., che in base al combinato disposto di cui agli artt. 370 e 371 c.p.c., operano esclusivamente per il ricorso incidentale in senso stretto e, cioè, proveniente dalla parte contro cui è stata proposta l'impugnazione principale - e cioè proveniente dalla parte contro

INTERESSANTE SENTENZA DELLA SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE IN MATERIA DI RESPONSABILITA’ DI AMMINISTRATORI E SINDACI E SULLA NECESSITA’ DI PREDISPORRE CORRETTI ASSETTI ORGANIZZATIVI, AMMINISTRATIVI E CONTABILI. Cassazione civile sez. II, 06/06/2022, (ud. 30/11/2021, dep. 06/06/2022), n.18032.

Sui componenti del consiglio di amministrazione di una società, ovvero l'amministratore delegato unico, nonché quelli del Collegio sindacale, grava un dovere di vigilanza sul regolare andamento della società, la cui violazione comporta una responsabilità solidale salvo che non provino di non aver potuto impedire il fatto. Tale prova non è data adducendo che che le

Go to Top