T.A.R. Napoli, (Campania) sez. V, 29/07/2020, n.3413 ATTO AMMINISTRATIVO – Discrezionalità Tecnica

Nelle gare pubbliche, ai sensi dell'art. 95, comma 8, d.lg. n. 50/2016, in presenza di macro-criteri sufficientemente specifici, non sussiste a carico della Stazione appaltante un obbligo ex se di individuazione di sub-criteri di valutazione. In tali casi, il punteggio numerico espresso sull'offerta tecnica integra una sufficiente motivazione allorquando i criteri predeterminati risultino sufficientemente chiari, analitici ed

2021-11-01T15:32:48+00:00Novembre 1st, 2021|Categorie: T.A.R|Tag: |

T.A.R. Napoli, (Campania) sez. I, 19/10/2020, n.4607 Un obbligo di motivazione specifica sussiste in capo alla Stazione Appaltante solo ove la stessa esprima un giudizio di incongruità dell’offerta.

In materia di procedura di gara, è noto che nella verifica dell'anomalia dell'offerta il giudizio della Stazione Appaltante costituisce esplicazione paradigmatica di discrezionalità tecnica, sindacabile solo in caso di illogicità manifesta o di erroneità fattuale; l'obbligo di motivare in modo completo e approfondito sussiste solo nel caso in cui la Stazione Appaltante esprima un giudizio negativo

2021-11-01T15:30:43+00:00Novembre 1st, 2021|Categorie: T.A.R|Tag: |

T.A.R. , NAPOLI , SEZ. VIII , 14/06/2021 , N. 4021- SULLA GIURISDIZIONE IN MATERIA DI APPALTI PUBBLICI.

Ai fini dell'individuazione della giurisdizione in tema di appalti pubblici devono distinguersi tre diverse eventualità: l'ipotesi in cui l'Amministrazione adotti misure finalizzate alla rimozione, in prospettiva di autotutela, degli atti di gara rientra nella giurisdizione del giudice amministrativo; il caso in cui l'Amministrazione Pubblica receda dal rapporto negoziale anticipatamente costituito, in presenza di fatti di inadempimento ad attitudine

2021-09-29T11:21:16+00:00Settembre 24th, 2021|Categorie: T.A.R|Tag: |

CONSIGLIO DI STATO SEZ. V, 12/08/2021, N.5870 PROFILI DI RESPONSABILITÀ RELATIVI ALLA MANCATA CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO DI PROJECT FINANCING.

In base ad un orientamento consolidato (ribadito, da ultimo, da Cons. Stato, sez. V, 11 gennaio 2021, n. 368 ; cfr. anche Id., sez. V, 11 gennaio 2018, n. 111) nel caso di mancata conclusione del procedimento di project financing, sussiste la responsabilità precontrattuale dell'amministrazione che, pur non adottando provvedimenti illegittimi, tenga un non ispirato al

2021-09-29T15:21:33+00:00Settembre 24th, 2021|Categorie: Consiglio di Stato|Tag: |

T.A.R. , ROMA , SEZ. III , 24/02/2020 , N. 2363 – L’ART. 47, COMMA 11 BIS, D.L. N. 50/2017, CHE HA COSTITUITO LA BASE NORMATIVA PER L’AFFIDAMENTO DEL COLLEGAMENTO FERROVIARIO VIA MARE TRA MESSINA E REGGIO CALABRIA, È COMPATIBILE CON IL DIRITTO COMUNITARIO.

L' art. 47 comma 11 bis, d.l. n. 50/2017 , inserito dalla legge di conversione n. 96/2017 , che ha costituito la base normativa per l'affidamento del «¿collegamento ferroviario via mare¿» tra Messina e Reggio Calabria è compatibile con il diritto comunitario, sicchè è manifestamente infondata la questione di compatibilità con gli artt. 7, 37,

2021-09-29T15:23:53+00:00Settembre 24th, 2021|Categorie: T.A.R|Tag: |

CONSIGLIO DI STATO SEZ. VI, 31/08/2021, N.6119 OPERE PUBBLICHE (LAVORI PUBBLICI) (PER I CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E DI SERVIZI) – APPALTI PER LA REALIZZAZIONE DI OPERE PUBBLICHE IN GENERE (ANCHE PER IL PROCEDIMENTO DI GARA IN GENERE).

Il percorso istruttorio che la stazione appaltante deve svolgere per la verifica dell'esistenza di un unico centro decisionale prevede: «a) la verifica della sussistenza di situazione di controllo sostanziale ai sensi dell' art. 2359 Cod. civ. ; b) esclusa tale forma di controllo, la verifica dell'esistenza di una relazione tra le imprese, anche di fatto,

2021-09-29T15:26:47+00:00Settembre 24th, 2021|Categorie: Consiglio di Stato|Tag: |

CORTE APPELLO ROMA SEZ. IV, 20/01/2021, N.40 AMBITO DI APPLICABILITÀ E PORTATA DELL’ART. 37 CCNL COOPERATIVE SOCIALI

L'art. 37 del CCNL delle cooperative sociali (8 giugno 2000), impone l'obbligo per le cooperative subentranti di assumere i dipendenti della precedente gestione, ove permangano inalterate organizzazione e attività: non costituiscono deroga a tale obbligo, nè la parcellizzazione dei servizi operata dall'appaltante a una pluralità di cooperative, nè l'utilizzo dei verbi coniugati al tempo futuro, non potendosi inferire da

2021-09-29T15:35:36+00:00Settembre 20th, 2021|Categorie: Appalti|Tag: |

T.A.R. Roma, (Lazio) sez. II, 12/10/2020, n.10326 I criteri di valutazione delle offerte devono essere pertinenti, oggettivi e idonei a valorizzare gli aspetti qualitativi dell’offerta tecnica.

Dall'art. 95, d.lgs. n. 50/2016 si evince che i criteri di valutazione debbono essere pertinenti, oggettivi e idonei a valorizzare gli aspetti qualitativi (e anche ambientali e sociali) dell'offerta tecnica; a tal fine, la norma individua al comma 6 una serie di criteri aventi carattere dichiaratamente esemplificativo. In nessuna parte la disposizione, però, prevede che l'aspetto qualitativo dell'offerta

2021-09-20T09:52:29+00:00Settembre 20th, 2021|Categorie: T.A.R|Tag: |

Consiglio di Stato sez. V, 13/09/2021, n.6271 Sull’avvalimento della certificazione di qualità

In linea di principio, va ribadita l'ammissibilità dell'avvalimento delle certificazioni di qualità, orientamento ritenuto oramai prevalente dalla giurisprudenza (ex multis, Ad. Plen Cons. Stato 4 novembre 2016, n. 23; Cons. Stato, V, 27 luglio 2017, n. 3710; Cons. Stato, V, 17 maggio 2018, n. 2953; Cons. Stato, III, 8 ottobre 2018, n. 5765; Cons. Stato, V, 10 settembre 2018, n.

2021-09-20T08:18:04+00:00Settembre 20th, 2021|Categorie: Consiglio di Stato|Tag: |

Consiglio di Stato sez. V, 10/08/2021, n.5840. Necessità del possesso dei requisiti di partecipazione in capo al proponente

Ai sensi dell' art. 96 del d.P.R. n. 207 del 2010 (applicabile giusta la previsione dell' art. 216, comma 14 del d.lgs. n. 50 de 2016 ): “Al fine di ottenere l'affidamento della concessione, il proponente, al momento dell'indizione delle procedure di gara di cui all'articolo 153 del codice, deve comunque possedere, anche associando o

2021-08-29T13:10:53+00:00Agosto 29th, 2021|Categorie: Consiglio di Stato|Tag: |
Torna in cima