IL CONSIGLIO DI STATO CI DA ANCORA UNA VOLTA RAGIONE! E’ STATO FISSATO IL PRINCIPIO DELLA SOPRAVVENUTA CARENZA DI INTERESSE PER MANCATA TEMPESTIVA IMPUGNAZIONE DEGLI ATTI DELLA PROCEDURA, RIFORMANDO LA SENTENZA DEL TAR, DANDO RAGIONE AL DIRETTO INTERESSATO! SENTENZA N. 663/2023 #nevergiveup

Ecco uno stralcio della sentenza: "....12. Seguendo la tassonomia propria delle questioni (secondo le coordinate ermeneutiche dettate dall'Adunanza plenaria n. 5 del 2015), in ordine logico è prioritario l'esame della questione di natura processuale concernente lasussistenza dei presupposti e delle condizioni per la proposizione e la procedibilità del ricorso di primo grado e dei successivi

IL TRIBUNALE CI DA, ANCORA UNA VOLTA RAGIONE, IN MATERIA DI FIDEIUSSIONE ANNULLANDO IL DECRETO INGIUNTIVO ED ENUNCIANDO I SEGUENTI PRINCIPI

- Sicché, alla stregua di tali principi - da cui questo Giudice non ha, evidentemente, ragione di discostarsi - deve qualificarsi come “consumatore” il fideiussore persona fisica che, pur svolgendo una propria attività professionale (o anche più attività professionali), abbia, però, stipulato il negozio di garanzia che interessa per finalità estranee a tale attività, nel

ANCORA UNA VITTORIA! IL CONSIGLIO DI STATO DICE SI ALLA CENTRALE PER LA PRODUZIONE DI BIOMETANO NEL COMUNE DI COLLARMENE.

Il Consiglio di Stato con la sentenza 11217/2022 del 22.12.2022 ci da ragione, confermando la legittimità della" Autorizzazione Unica ai sensi dell'art. 12 del D. Lgs 387/2003 per la costruzione e l'esercizio di un impianto per la produzione di biometano avente potenzialità massima di 560 Smc/h alimentato da sottoprodotti agricoli, da ubicarsi nel Comune di

ANCHE OGGI UNA VITTORIA! IL TRIBUNALE PRENDE ATTO DELLA PRONUNCIA DELLA SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE ACCOGLIENDO L’ECCEZIONE DI DIFETTO DI GIURISDIZIONE DA NOI SOLLEVATA NELL’AMBITO DI UN GIUDIZIO COINVOLGENTE UN CONSORZIO PER LE OPERE DI URBANIZZAZIONE E ALCUNI SOGGETTI PUBBLICI.

Con ordinanza del Tribunale di Roma depositata in data 16.12.2022 Il Giudice incaricato ha così disposto:"... sciolta la riserva assunta a verbale d’udienza del 15-11-2022; rilevato che nelle more del suddetto processo civile è intervenuta l’Ordinanza della Corte di Cassazione a Sezioni Unite n. 21768/2021 che ha dichiarato la giurisdizione del giudice amministrativo innanzi al

ANCORA UNA VITTORIA DELLO STUDIO!!! REVOCA DELLA FIDEIUSSIONE PER VIOLAZIONE DELL’ART. 1957 C.C.

Il Giudice con sentenza n. 2263/2022  depositata in data 12.12.2022 ha così testualmente statuito:" Pertanto, deve considerare rilevante, ai fini della questione della nullità delle clausole contenute nel negozio di fideiussione, la circostanza dell’avvenuta riproduzione nell’ambito dello stesso delle medesime clausole contenute nel modello di condizioni generali di fideiussione per operazioni bancarie predisposto e diffuso

ISTANZA PER LA DECISIONE EX ART. 281 SEXIES C.P.C.

"Un ottimo modo per velocizzare i processi ed ottenere risultati". Il Tribunale con provvedimento del 2.11.2022, in accoglimento della nostra Istanza ex art. 281 sexies c.p.c., ha deciso di fissare direttamente udienza di discussione. Nel caso di specie, sul presupposto di "precedenti" in termini con la fattispecie, stante peraltro la "connessione" oggettiva sotto il profilo

2022-11-03T13:50:49+00:00Novembre 3rd, 2022|Categorie: Civile|Tag: |

IL PRINCIPIO DI NON CONTESTAZIONE NEL PROCESSO

ANCORA UNA VITTORIA DELLO STUDIO! Questa volta il Tribunale, in accoglimento del principio di "non contestazione" ha disposto con provvedimento del 3.11.2022 la sospensione della vendita, evitando che immobile, la cui asta fissata al 30.11.2022, venisse venduto. Mai arrendersi!! Ecco come decide il Giudice in merito:" Vista la richiesta al Giudice, nell’ambito del procedimento di

2022-11-03T11:04:01+00:00Novembre 3rd, 2022|Categorie: Civile|Tag: |

NULLITA’ DEL PRECETTO PER MANCATA NOTIFICA DEL TITOLO ESECUTIVO IN UN CONTRATTO DI MUTUO FONDIARIO CON CLAUSOLA DEROGATORIA.

Ancora una vittoria dello scrivente studio Legale. Il Giudice in un interessante vicenda ha così statuito:"...Quanto osservato induce a concludere nel senso che, inoperativa la regola derogatoria posta dall’art. 41, comma 1, T.U.B., non possa che riespandersi la disciplina generale del codice di rito che, all’art. 479, impone la notificazione del titolo spedito in forma

2022-11-01T01:04:38+00:00Novembre 1st, 2022|Categorie: Bancario|Tag: |

ACCESSO ATTI – ASSERITO SEGRETO INDUSTRIALE. INSUSSISTENZA.

Il Tar del Molise, in accoglimento del ricorso proposto dallo scrivente Studio, ha statuito l'obbligo dell'Amministrazione di esibire i documenti di gara con riferimento alla "offerta tecnica", avente, a dire della controparte, natura "riservata". il Giudice amministrativo così motiva la statuizione concernente l'obbligo di esibizione: "- Dalla disciplina appena ricordata emerge che le informazioni contenute

2022-11-01T01:02:58+00:00Novembre 1st, 2022|Categorie: Appalti|Tag: |

DECADENZA DALLA PROPOSIZIONE DI DOMANDE RICONVENZIONALI IN RELAZIONE AL DIFFERIMENTO EX ART. 168 BIS COMMA QUARTO C.P.C..

Fare sempre attenzione a che il differimento della prima udienza avvenga ai sensi dell'art. 168 bis comma quinto c.p.c. e non già del comma quarto, ai fini della tempestiva costituzione per la proposizione di domande riconvenzionali e/o di chiamate in causa di terzi nonchè per la proposizione di eccezioni di rito e merito non rilevabili

2022-10-31T11:05:47+00:00Ottobre 31st, 2022|Categorie: Cassazione civile|Tag: |
Torna in cima