Cassazione civile , sez. trib. , 10/08/2021 , n. 22571 – Impugnativa cartella pagamento da parte dell’erede

In tema di avviso di accertamento notificato agli eredi, avente ad oggetto una pretesa fiscale concernente il patrimonio del de cuius, l'accettazione con beneficio di inventario da parte dei successori non preclude all'Amministrazione finanziaria di accertare l'an e il quantum dell'obbligazione tributaria del dante causa, fermo restando che la contestazione, da parte dell'erede, della limitazione

2021-09-20T08:15:41+00:00Settembre 20th, 2021|Categorie: Tributario|Tag: |

Cassazione civile , sez. trib. , 21/07/2021 , n. 20797 – SOCIETA’ DI COMODO

In tema di società di comodo, in caso di accoglimento dell'istanza di disapplicazione della normativa antielusiva, presentata ai sensi dell' art. 30, comma 4-bis, della l. n. 724 del 1994 , dalle singole società controllate, sussistono i requisiti per ritenere superato in modo automatico il test di operatività anche per la società che rispetto ad esse

2021-09-05T17:51:33+00:00Settembre 5th, 2021|Categorie: Tributario|Tag: |

Corte appello , Lecce , sez. I , 03/02/2020 , n. 63 – Termine per l’accertamento della violazione

  L' art. 14, comma 2, legge n. 689/81 , nel riferirsi all'accertamento, e non alla data di commissione della violazione, va inteso nel senso che il termine di 90 giorni comincia a decorrere dal momento in cui è compiuta o si sarebbe dovuta compiere, anche in relazione alla complessità o meno della fattispecie, l'attività volta a verificare

2021-09-05T17:42:19+00:00Settembre 5th, 2021|Categorie: Tributario|Tag: |

NOTIFICHE DI ATTI TRIBUTARI

La previsione, all'art. 60 d.P.R. n. 600 del 1973, di una legge speciale tributaria per le notificazioni degli avvisi e/o atti fiscali in generale, non esclude l'applicazione dell'ordinaria disciplina di cui agli artt. 137 ss. del codice di rito, poiché, al contrario, detta disposizione legislativa contempla esplicitamente la medesima ritualità prevista dal codice; con la

2021-09-05T15:34:37+00:00Settembre 5th, 2021|Categorie: Tributario|Tag: |

Comm. trib. reg. , Firenze , sez. VI , 12/07/2021 , n. 839 L’onere di allegare e di dare la prova in giudizio della sussistenza dell’esimente, vale a dire della ricorrenza di siffatti elementi di confusione, grava però sul contribuente.

In tema di sanzioni amministrative per violazione di norme tributarie, il potere delle commissioni tributarie di dichiarare l'inapplicabilità delle sanzioni in caso di obiettive condizioni di incertezza sulla portata e sull'ambito di applicazione delle norme alle quali la violazione si riferisce -potere conferito dal D. Lgs. 31 dicembre 1992, n.546, art.8 e ribadito, con più

2021-08-29T13:01:21+00:00Agosto 29th, 2021|Categorie: Tributario|Tag: |

Cassazione civile , sez. trib. , 03/07/2021 , n. 18890. I PRINCIPI DI ECONOMIA PROCESSUALE E RAGIONEVOLE DURATA DEL PROCESSO PREVALGONO ANCHE IN CASO DI VIOLAZIONE DELL’ART. 102 C.P.C. IN MATERIA DI LITISCONSORZIO NECESSARIO, GARANTENDO IL DIRITTO DI DIFESA DEL CONTRIBUENTE.

Nel giudizio di cassazione, in presenza di un accertamento di maggiore imponibile a carico di una società di persone ai fini delle imposte dirette, Irap e Iva, fondato sugli stessi fatti o su elementi comuni, la nullità dei giudizi di merito - per essere stati celebrati, in violazione dei principio del contraddittorio, senza la partecipazione

2021-08-26T18:59:43+00:00Agosto 26th, 2021|Categorie: Tributario|

Cassazione civile , sez. trib. , 15/07/2020 , n. 15026. Nel processo tributario l’efficacia del giudicato “esterno” presuppone necessariamente l’identità, oltre che del “petitum” e della “causa petendi”, anche delle parti dei due giudizi.

Nel processo tributario l'efficacia del giudicato esterno presuppone necessariamente l'identità, oltre che del petitum e della causa petendi, anche delle parti dei due giudizi, sicché va esclusa ove ciascun contribuente sia tenuto, secondo la struttura delle obbligazioni divisibili di cui all' art. 1314 c.c. , solo per la propria parte pro quota, non sussistendo il

Torna in cima