CASSAZIONE CIVILE SEZ. I, 25/05/2021, N.14360. SULLA IMPROCEDIBILITA’ DEL RICORSO PER CASSAZIONE.

In tema di ricorso per cassazione, quando la sentenza impugnata sia stata notificata e il ricorrente abbia depositato la sola copia autentica della stessa priva della relata di notifica, deve applicarsi la sanzione dell'improcedibilità, ex art. 369, comma 2, n. 2, c.p.c., a nulla rilevando che il ricorso sia stato notificato nel termine breve decorrente dalla data

2021-09-29T15:24:44+00:00Settembre 24th, 2021|Categorie: Cassazione civile|Tag: |

CASSAZIONE CIVILE SEZ. II, 21/09/2021, N.25558 ALLE SEZIONI UNITE PRONUNCIARSI SULLA SANATORIA DELLA NOTIFICAZIONE DEL VERBALE DI IRROGAZIONE DI UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA AD UN CITTADINO TEDESCO RESIDENTE IN GERMANIA

Occorre disporre la trasmissione degli atti al Primo Presidente, ai fini della valutazione dell'eventuale assegnazione alle Sezioni Unite, affinché sia specificamente affrontato, ed ulteriormente approfondito, il profilo della sanatoria della notificazione del verbale di irrogazione della sanzione amministrativa, eseguita nei confronti di cittadino tedesco residente in Germania, che sia affetta da nullità in conseguenza della

2021-09-29T15:31:08+00:00Settembre 24th, 2021|Categorie: Cassazione civile|Tag: |

CASSAZIONE CIVILE SEZ. TRIB., 10/11/2020, N.25105 IMPROCEDIBILITÀ DEL RICORSO PER CASSAZIONE

L'art. 369 c.p.c. non consente di distinguere tra deposito della sentenza impugnata e deposito della relazione di notificazione, con la conseguenza che anche la mancanza di uno solo dei due documenti determina l'improcedibilità del ricorso; l'improcedibilità può essere evitata se il deposito del documento mancante avviene in un momento successivo, purché entro il termine di venti

2021-09-29T15:32:50+00:00Settembre 24th, 2021|Categorie: Cassazione civile|Tag: |
Torna in cima