NULLITA’ DELLA SENTENZA PER VIOLAZIONE DEL PRINCIPIO DELLA RIFERIBILITA’ AL GIUDICE

  La mera trascrizione testuale della memoria della controparte, senza aggiunta di elementi valutativi e logici, da parte del Giudice, non assolve all’onere motivazionale imposto dalle norme sopra richiamate e si risolve nella mancanza assoluta dei motivi, sotto l’aspetto materiale e grafico, e nella motivazione meramente apparente, per difetto di indicazione delle ragioni di condivisione

2021-11-14T11:46:39+00:00Novembre 14th, 2021|Categorie: Cassazione civile|Tag: |

Cassazione civile , sez. I , 13/10/2021 , n. 27894 – CONSEGUENZE DELLA CANCELLAZIONE DELLA SOCIETA’ DAL REGISTRO DELLE IMPRESE

La cancellazione della società dal registro delle imprese non si traduce in una presunzione, neppure iuris tantum, di rinuncia della società ai crediti litigiosi. La successione dei soci nella titolarità dei crediti litigiosi non si verifica solo se la rinuncia agli stessi, riscontrabile al momento della cancellazione della società, sia espressa anche attraverso comportamenti concludenti univocamente incompatibili con la volontà di avvalersi di

2021-11-01T18:34:06+00:00Novembre 1st, 2021|Categorie: Cassazione civile|Tag: |

CASSAZIONE SEZ. I 26/08/2021, n.23492 – In caso di morte del procuratore il termine per la riassunzione decorre dalla data in cui la parte rimasta senza difensore ne ha avuto conoscenza legale

In tema di interruzione del processo per morte del procuratore di una delle parti, il termine per la relativa riassunzione decorre dalla data in cui la parte rimasta senza difensore ha avuto dell'evento conoscenza legale, acquisita tramite atti muniti di fede privilegiata quali dichiarazioni, notificazioni o certificazioni rappresentative dell'evento medesimo, alle quali non è equiparabile la conoscenza

2021-10-31T14:40:48+00:00Ottobre 31st, 2021|Categorie: Cassazione civile|Tag: |

Cassazione civile sez. un., 21/09/2021, n.25480 Rilascio della certificazione di regolarità fiscale: sulla domanda cautelare per il rilascio d’urgenza della relativa attestazione la giurisdizione spetta al g.o.

In tema di rilascio della certificazione di regolarità fiscale, sussiste la giurisdizione del giudice ordinario sulla domanda cautelare per il rilascio d'urgenza della relativa attestazione, atteso che il petitum sostanziale dedotto in giudizio si identifica nel diritto soggettivo all'accertamento della posizione fiscale del contribuente, senza che assuma rilevanza il procedimento amministrativo nell'ambito del quale il

2021-10-30T22:35:56+00:00Ottobre 30th, 2021|Categorie: Cassazione civile|Tag: |

Cassazione civile , sez. un. , 07/10/2021 , n. 27324 – PROCESSO CIVILE E PRINCIPI COSTITUZIONALI

Nel procedimento di verificazione svolto nel giudizio amministrativo (nel quale il principio del contraddittorio si realizza con la possibilità delle parti di prendere posizione sulla relazione di verificazione, mediante il deposito di apposita memoria difensiva nei termini di legge), l'eventuale difetto del contraddittorio non configura eccesso di potere giurisdizionale denunciabile con il ricorso per cassazione

2021-10-30T22:22:34+00:00Ottobre 30th, 2021|Categorie: Cassazione civile|Tag: |

Cassazione civile sez. I, 07/10/2021, n.27217 Tutela rafforzata per i marchi più famosi

I marchi delle griffe più famose godono di una tutela rafforzata che va oltre il semplice rischio di confusione tra i prodotti. La protezione nei loro confronti mira, infatti, a evitare anche il rischio di diluizione o corrosione del brand e a combattere il parassitismo. A dirlo è la Cassazione accogliendo il ricorso di Gucci

2021-10-30T21:53:49+00:00Ottobre 30th, 2021|Categorie: Cassazione civile|Tag: |

CASSAZIONE CIVILE SEZIONE II, 15/10/2021 , n. 28298

Quando il giudice abbia pronunziato l'ordine di integrazione del contraddittorio in causa inscindibile e la parte onerata non vi abbia provveduto ovvero vi abbia ottemperato parzialmente, evocando in giudizio soltanto alcuni dei litisconsorti pretermessi, non può essere assegnato un nuovo termine per il completamento dell'integrazione, che equivarrebbe alla concessione di una proroga del termine perentorio

2021-10-30T21:47:15+00:00Ottobre 30th, 2021|Categorie: Cassazione civile|Tag: |

CASSAZIONE CIVILE – 06/08/2021 , n. 22449 – LA SOCIETA’ESTINTA NON PERDE LA PROPRIA CAPACITA’ PROCESSUALE.

Dichiarato il fallimento di una società entro l'anno dalla sua cancellazione dal registro delle imprese, ex art. 10 della l. fall ., essa, per fictio iuris, non perde, benché estinta, la propria capacità processuale ai fini sia del procedimento prefallimentare che della procedura concorsuale, con la conseguenza che il ricorso per cassazione contro la sentenza che, in

2021-10-30T10:03:59+00:00Ottobre 30th, 2021|Categorie: Cassazione civile|Tag: |

CASSAZIONE CIV., SEZ I, SENT. 20 ottobre 2021, n. 29245

Interessante sentenza della Suprema Corte di Cassazione sul tema della prevalenza della sostanza sulla forma. Si tratta di principio applicabile ad ogni ramo del diritto. Da quello processuale sulla natura dei provvedimenti giurisdizionali, (Cassazione civile sez. lav., 11/11/2020, n.25401 - Consiglio di Stato sez. V, 14/08/2020, n.5036) al "campo sostanziale" tributario, amministrativo (Cassazione civile ,

2021-10-30T09:50:18+00:00Ottobre 30th, 2021|Categorie: Cassazione civile|Tag: |

CASSAZIONE CIVILE SEZ. TRIB., 12/10/2021, N.27637 IMPOSTA VALORE AGGIUNTO (I.V.A.) – OBBLIGHI DEI CONTRIBUENTI – FATTURAZIONE

La fattura concernente operazioni inesistenti e scontata in banca al fine di ottenere un'anticipazione sul credito rappresentato dal documento contabile deve ritenersi messa in circolazione, essendosi verificato lo spossessamento in favore dell'ente creditizio (che può incassare il credito in nome e per conto dell'emittente, ma anche nel proprio interesse). Tale fattura è, dunque, emessa ai sensi dell'art.

2021-10-29T09:37:28+00:00Ottobre 29th, 2021|Categorie: Bancario, Cassazione civile|
Torna in cima